29/01/2019 16:34

Minaccia con un coltello il personale del 118 e tenta il suicidio, poi una 50enne viene salvata grazie all’intervento dei carabinieri. La donna, residente ad Arezzo, era in un stato di forte agitazione psico-fisica. Ad allertare i militari è stato il personale sanitario del 118 il quale, una volta giunto sul posto su chiamata della figlia della donna, è stato minacciato dalla 50enne con un coltello da cucina, che avrebbe usato nel caso si fossero avvicinati per sottoporla a cure mediche. I carabinieri, accorsi immediatamente presso l’abitazione, sono entrati nella camera dove si era barricata la 50enne mentre questa si teneva puntato un coltello all’addome, minacciando di uccidersi e di ferire chiunque si fosse avvicinato. I carabinieri dopo un’opera di mediazione con la donna, durata circa trenta minuti, sono riusciti a distrarla e a toglierle il coltello dalle mani. La signora è stata quindi soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata all’ospedale San Donato.