11/02/2019 17:15

Avrebbe maltrattato alcuni anziani ospiti della casa di riposo di cui è titolare offendendoli e mortificandoli, risparmiando su servizi, cibo, riscaldamento e anche su dispositivi monouso che avrebbe riciclato. Ancora, avrebbe somministrato farmaci fuori dalle terapie, specie sedativi, per stordire gli ospiti. E in un caso si sarebbe resa protagonista di un episodio di percosse. Queste le condotte contestate a un’imprenditrice di Massa (Massa Carrara) nei cui confronti i carabinieri hanno eseguito una misura cautelare del divieto di dimora e anche di esercitare l’attività per un anno. Maltrattamenti contro familiari o conviventi il titolo di reato di cui è stata accusata. La struttura è stata chiusa e i 5 anziani ospiti riaffidati ai loro parenti. L’inchiesta è stata condotta dai carabinieri del nucleo investigativo di Massa Carrara. Dagli accertamenti svolti ad oggi, i soli tre dipendenti della struttura non avrebbero avuto alcun ruolo nei maltrattamenti, di cui sarebbero stati all’oscuro. Controlli anche da parte nucleo dell’ispettorato del lavoro per il mancato pagamento dei contributi ai lavoratori secondo quanto spiegato.