14/03/2019 16:25

Ammontano a 550mila euro le risorse stanziate per il 2019 dalla Regione per l’acquisto di parrucche per le persone con particolari patologie che provocano alopecia, prevalentemente donne che fanno la chemioterapia. Il contributo, che la Toscana riconosce dal 2006, è previsto da una delibera presentata dall’assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi e approvata dalla Giunta. La cifra, superiore di 50mila euro rispetto agli anni passati, verrà distribuita alle aziende sanitarie, e ad ogni persona verrà riconosciuto un contributo fino a 300 euro.
“Questo contributo non è dovuto, non è una prestazione che rientra nei Lea, i Livelli essenziali di assistenza – chiarisce Saccardi in una nota -, ma ci teniamo a continuare a garantirlo, ormai da 14 anni, perché la parrucca ha un ruolo molto significativo negli aspetti relazionali e interpersonali, ed è un ausilio importante nelle delicate fasi di recupero della qualità di vita. E dunque siamo contenti di confermare questo contributo anche per il 2019”. Dal 2015 al 2018 sono state 7.375 le persone che hanno beneficiato del contributo della Regione per l’acquisto di parrucche