15/04/2019 12:20

Sequestrati dalla guardia di finanza 450 mila euro sui conti correnti di una cooperativa portuale di Livorno. L’amministratore della cooperativa sarebbe al centro di un giro di fatture false emesse  fra il 2013 e il 2016. L’uomo avrebbe utilizzato le fatture per attestare spese inesistenti e diminuire illecitamente il suo reddito. Denunciati anche i 5 imprenditori che avevano emesso le fatture per operazioni inesistenti pari a un milione di euro.