18/07/2019 17:11

Ha risposto alle domande e ha detto di non aver mai redatto un documento medico falso, il professor Giorgio Galanti interrogato questa mattina dal pm Antonino Nastasi nell’ambito dell’inchiesta-bis aperta dalla procura di Firenze sulla morte del capitano della Fiorentina Davide Astori. Galanti, già indagato con Francesco Stagno per omicidio colposo, in questo secondo fascicolo è indagato in concorso riguardo a un certificato medico relativo a un esame (Strain) a cui in realtà, sostiene l’accusa, il calciatore non sarebbe mai stato sottoposto.
“Il mio assistito ha risposto alle domande e ha chiarito che non è stato redatto nessun falso”, ha affermato il difensore di Galanti, avvocato Sigfrido Fenyes, al termine. L’interrogatorio, effettuato nell’ufficio del pm Nastasi, è durato circa un’ora e trenta minuti.