13/09/2019 13:09

L’Agenzia delle dogane e dei monopoli, in collaborazione con la guardia di finanza, ha sequestrato all’aeroporto di Pisa 40mila false etichette di griffe della moda (Stone Island, K-way, Moncler e Woolrich), pronte per essere apposte sui vari capi d’abbigliamento. Lo rende noto la stessa Agenzia precisando che l’operazione, denominata Sly Labels, è stata effettuata nell’ambito delle attività di contrasto alla filiera del falso e ai suoi canali di approvvigionamento. I controlli, eseguiti con l’ausilio di sistemi di scannerizzazione sulle merci in arrivo allo scalo pisano, è spiegato in una nota, “hanno rilevato specifici alert nei confronti di spedizioni giunte dall’Estremo Oriente e destinate a un soggetto di origini africane residente a San Miniato (Pisa): sono state rinvenute circa 40mila etichette recanti effigie, simboli e scritte di note griffes della moda, pronte per essere apposte sui vari capi”. Le successive indagini di polizia giudiziaria hanno consentito di identificare il reale destinatario della spedizione che è stato denunciato per ricettazione e contraffazione.