03/01/2018 12:26

“Il 2018 è un anno nuovo per tutti noi tranne che per la famiglia Ciatti, la cui vita si è fermata nell’agosto 2017 e che potrà ripartire solo se riusciranno ad avere giustizia”. Lo scrive in una nota la vicepresidente del Senato Rosa Maria Di Giorgi, ricordando il dolore dei genitori di Niccolò Ciatti, il giovane fiorentino “barbaramente ucciso a calci e pugni in discoteca l’11 agosto scorso a Lloret de Mar, in Spagna”, aggiunge Di Giorgi ricordando che “dei tre giovani ceceni, esperti di lotta marziale, solo uno è in cella in Spagna con l’accusa di omicidio, gli altri sono tornati alle loro case in Francia”.
La vicepresidente del Senato si augura che porti giustizia alla famiglia, “quella giustizia che non può lenire il dolore ma può almeno aiutare a trovare un po’ di pace”.