14/03/2018 18:38

Sono 79mila i giovani toscani fra i 25 e i 34 anni non impegnati nello studio, né nel lavoro né nella formazione, i cosiddetti “neet”: lo rivela il focus Censis Confcooperative “Millennials, lavoro povero e pensioni: quale futuro ?”, elaborato su dati 2016, secondo cui i neet sono circa il 20% dei giovani toscani (380.172 mila nel 2016) e un numero assai inferiore rispetto alle regioni del sud, dove si contano 360mila neet in Campania o 316mila in Sicilia.

Il tasso di disoccupazione nella fascia d’età è del 12,4% (17,7% la media nazionale) e l’inattività è del 18,9% contro il 26,8% nazionale. “La nostra è comunque una regione con una quantità di giovani ridotta – afferma Claudia Fiaschi, presidente di Confcooperative Toscana – molti giovani in età attiva scelgono infatti di migrare in altre regioni e altri paesi. Per questo motivo l’investimento sull’occupazione e la formazione in termini di capacità di impresa rimane centrale fra le azioni da intraprendere”.  a.c.