20/03/2018 15:09

Attuare ogni sforzo per garantire gli stipendi arretrati e valutare l’attivazione dell’ammortizzatore sociale più adeguato per fronteggiare questa fase di difficoltà dell’azienda. Sono queste le richieste più urgenti che Regione Toscana e Comune di Firenze hanno avanzato a Nodavia – consorzio guidato da Condotte titolare dei lavori per il sottoattraversamento ferroviario di Firenze nell’ambito dello snodo Tav – nel corso di un in incontro cui hanno preso parte il consigliere per il lavoro del presidente Rossi, Gianfranco Simoncini, l’assessore comunale al lavoro, Federico Gianassi, e il responsabile del personale del consorzio. Oggi proprio per questo motivo le maestranze di Condotte Spa hanno effettuato uno sciopero. Sentiamo Stefano Tesi della Filca-Cisl Toscana.