19/09/2018 08:45

Gaiole in Chianti in campo contro il degrado della via che porta il suo nome a Roma.

Il sindaco del comune del Senese, Michele Pescini, ha scritto una lettera aperta alla sua collega Virginia Raggi, offrendo aiuto per risanare nella Capitale via Gaiole in Chianti attraverso una sorta di adozione a distanza, anche per tutelare buon nome e fama della cittadina del Chianti.

“Nell’impressionante stradario di Roma – scrive Pescini – da tempo imprecisato e comunque da molti anni, esiste una via Gaiole in Chianti, intestata quindi al nostro comune. Nel tempo la piccola realtà di cui sono sindaco è diventata un punto di riferimento mondiale per quanto riguarda la qualità del vivere e la bellezza del territorio. Cuore del Chianti, Gaiole ha ricevuto a fine 2008 dalla rivista americana Forbes il titolo di Comune più vivibile d’Europa”. Per Pescini però “via Gaiole in Chianti è probabilmente una delle strade più brutte della magnifica Roma, una traversa corta e senza sfondo della via Salaria, chiaramente un luogo pieno di sporcizie varie e, si presume, di appuntamenti di bassa lega. Siamo disponibili a un incontro per parlarne e ragionare insieme su progetto di risanamento condiviso a cui la nostra piccola, ma oggi molto nota, comunità potrebbe partecipare”.

Pescini, proponendo una “una sorta di ‘adozione a distanza’, ritiene che “potrebbe essere replicata con altri Comuni italiani in una visione in cui la Capitale d’Italia divenga la Capitale di tutti cointeressandoci anche al suo decoro”.

Intanto, per avviare questa collaborazione il sindaco di Gaiole in Chianti ha inviato Virginia Raggi ad assistere a ‘L’Eroica 2018’, la corsa cicloturistica d’epoca che percorre le strade bianche del Chianti programmata per il primo weekend di ottobre.  a.c.