26/09/2018 18:48

“Filippo era un buon cristiano senza straripare mai dai propri confini. Questa morte improvvisa deve invitarci tutti ad essere sempre pronti, silenzio, discrezione, senza ostentazione di sorta.”.

Così l’arcivescovo di Arezzo Riccardo Fontana ha aperto in cattedrale ad Arezzo i funerali di Filippo Bagni, il dipendente dell’Archivio di Stato morto giovedì scorso con il collega Piero Bruni per asfissia da gas.

Alla cerimonia funebre ha assistito il ministro dei beni culturali Alberto Bonisoli così come aveva fatto ieri per i funerali del collega Piero Bagni.

Accanto a lui il sindaco Alessandro Ghinelli e il prefetto Anna Palombi.

E sempre oggi si è svolto anche un sit in dei sindacati davanti all’Archivio di Stato di Arezzo, al culmine di quattro ore di sciopero indetto per la morte di Bruni e Bagni. I sindacati hanno richiamato i presenti ad una maggiore attenzione alla sicurezza nei luoghi di lavoro.

All’incontro era presente anche il sindaco Ghinelli, oltre ai colleghi delle vittime e tanti cittadini che hanno voluto rendere omaggio alle vittime.

Corone e mazzi di fiori sono stati deposti anche oggi davanti alla porta dell’Archivio di Stato che si trova in centro storico.  a.c.