12/10/2018 10:25

Un percorso di riabilitazione post ictus, che accelera la ripresa e accorcia i tempi di degenza. E’ la novità introdotta dal Crt (Clinica riabilitazione Toscana), in collaborazione con l’ospedale la Gruccia di Montevarchi. I pazienti colpiti da ictus, spiega una nota, dopo essere stati sottoposti a fibrinolisi in pronto soccorso e stabilizzazione clinica in medicina d’urgenza, accedono direttamente alla riabilitazione entro 48-72 ore, mentre generalmente rimangono nei reparti per acuti (neurologia o medicina) anche per una settimana e solo dopo, appena si liberano i posti in riabilitazione, possono essere spostati. I vantaggi di questo percorso incidono anche sulla convalescenza e sulla ripresa del paziente. Il primo ricoverato, sottoposto a questa nuova procedura è entrato alla Crt il 10 settembre scorso ed è stato dimesso, senza alcun ausilio, il 25 settembre.