09/11/2018 12:58

“La più estesa campagna informativa lanciata dalla Regione Toscana servirà a far conoscere a tutti il numero 1522 antiviolenza e stalking, per il soccorso e l’aiuto in caso di violenza sulle donne”. Così la vicepresidente della Giunta, Monica Barni, ha presentato l’iniziativa che partirà sabato 10 novembre con il sostegno delle maggiori catene della grande distribuzione.
Per un mese il materiale informativo sul numero 1522 e sui servizi collegati sarà presente presso nei punti vendita di tutto il territorio regionale e al Centro commerciale “I Gigli” di Campi Bisenzio; ci saranno locandine e manifesti e biglietti formato tessera. Tutti i dipendenti dei negozi aderenti indosseranno infine una spilla sulla divisa con il numero 1522 e il logo della campagna. A partire dal 14 novembre e fino al 14 dicembre i manifesti saranno visibili sugli autobus urbani ed extraurbani della regione e, a seguire, sui treni regionali. Queste le parole della vicepresidente Barni:

Il numero 1522, attivato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri nel 2012, è collegato alla rete dei centri antiviolenza e alle altre strutture del territorio. Il numero è gratuito e rispondono operatori capaci di parlare in italiano, inglese, francese, spagnolo e arabo per indirizzare la persona all’altro capo del telefono al centro di ascolto e di aiuto più vicino