02/04/2019 18:30

Sospensione per 30 giorni, 7 in condotta e conseguente bocciatura a fine anno. Oltre all’obbligo di presentarsi comunque a scuola per adempiere a dei lavori socialmente utili, in particolare assistere nelle lezioni i compagni con problemi che hanno bisogno di un sostegno. Questa la “punizione” decisa dal consiglio d’istituto del Liceo artistico Petrocchi per i 4 ragazzi sotto accusa per l’atto di bullismo compiuto il 28 marzo scorso durante l’assemblea degli studenti nei confronti di una loro compagna quindicenne. Stessa punizione per quest’ultima, colpevole di essersi portata dietro gli alcolici con cui poi si è ubriacata, prima di essere umiliata pubblicamente. La notizia viene riportata da Il Tirreno. La decisione è arrivata nel pomeriggio di oggi, 2 aprile, al termine di una riunione durata poco più di un’ora. E che si è conclusa con il voto a maggioranza da parte di rappresentanti di studenti, genitori, insegnanti, personale Ata e preside.