09/07/2014 11:40

“Stiamo lavorando al piano della fusione dei due scali e speriamo di presentarlo a ottobre per poi completare il ciclo formale-istituzionale entro l’anno. Il problema su Pisa ora è più dei pisani che nostro. Porteremo avanti il nostro piano e lo condivideremo con tutti i soci, in primis con i pisani, poi starà a loro approvare l’ipotesi di fusione. Se la fusione non passerà, la holding c’è già, una holding privata” ovvero Corporacion America, “e farà il suo lavoro”.

Sono le parole del presidente di Corporacion America Italia, Roberto Naldi, rispondendo alle domande dei giornalisti sulla fusione delle società di gestione degli aeroporti di Firenze e Pisa. Naldi è intervenuto a margine di un’audizione nelle commissioni del Consiglio regionale sull’integrazione al Pit che contiene al suo interno anche la previsione della nuova pista dell’aeroporto di Firenze. “La questione della concorrenza tra i due scali è finita – ha aggiunto – c’è un unico soggetto che coordinerà e darà un indirizzo a tutte e due le società aeroportuali ma che non metterà mai in concorrenza i due scali”.