03/07/2019 17:51

La Procura di Bologna ha aperto un fascicolo, per ora contro ignoti, sul caso della bimba di 7 anni morta ieri nel fiume Reno, in località Molino del Pallone, al confine tra Emilia-Romagna e Toscana. Il reato ipotizzato è omicidio colposo e l’avvio dell’inchiesta consentirà di poter svolgere l’autopsia sul corpo della bambina. Allo stato non vi sono indagati perché la Procura vuole prima accertare con esattezza le cause della morte. La prima ipotesi è l’annegamento, ma non è escluso che, visti i pochi centimetri d’acqua in cui è caduta la bambina, possa essere stato un malore a farla scivolare e perdere i sensi. La piccola stava partecipando a un campo estivo organizzato da una parrocchia di Pistoia, dove vive con la famiglia. Le indagini sono affidate ai carabinieri di Vergato