16/07/2019 17:25

Il gip di Pisa ha archiviato le indagini su Daniele Carli in relazione alla morte della figlia di un anno, deceduta il 18 maggio 2018 dopo che il genitore l’aveva dimenticata nella vettura posteggiata davanti all’azienda di San Piero a Grado (Pisa) dove lavora come ingegnere. Secondo quanto emerso dagli accertamenti l’uomo ha avuto un’amnesia dissociativa transitoria che gli ha fatto dimenticare nell’auto parcheggiata sotto il sole la figlia che avrebbe invece dovuto accompagnare al nido prima di andare al lavoro. La notizia è stata pubblicata oggi dal quotidiano Il Tirreno. “Da un punto di vista emotivo è una cosa che non cambia molto lo stato d’animo che vivo tutti i giorni – spiega al quotidiano l’ingegner Carli -. Può essere una sorta di consapevolezza e comprensione da parte della giustizia degli uomini. Ma non è che mi interessa più di tanto. Mia figlia non c’è più. Grazie al supporto di tante persone, anche di chi ha avuto la mia stessa esperienza, e di mia moglie cerco di metabolizzare l’accaduto”.