23/07/2019 14:42

Arrivato in coma dopo aver rischiato di morire per annegamento, un bambino di due anni è stato salvato dai medici dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze grazie all’Ecmo, una procedura di respirazione extracorporea che ha consentito ai suoi polmoni di stare a riposo e recuperare la loro funzione. A riferirlo è lo stesso ospedale. Protagonista della storia a lieto fine un bambino umbro che nelle scorse settimane era arrivato al Meyer di Firenze con l’elisoccorso e che nei prossimi giorni invece si prepara a tornare a casa. Secondo quanto riferisce Manuela L’Erario, responsabile di anestesia e rianimazione del Meyer, il bambino sta bene, ha pienamente superato la fase acuta, gli accertamenti diagnostici mostrano un quadro rassicurante e sta ricominciando anche ad alimentarsi naturalmente. Non solo: ha ricominciato a giocare, e questo, anche per i medici, è una “cartina tornasole” molto importante.