24/07/2019 15:30

E’ morto la notte scorsa il 76enne rimasto gravemente ferito nell’esplosione della palazzina a Portoferraio, all’Elba avvenuta ieri mattina presto: l’anziano aveva riportato ustioni sul 90% del corpo ed era stato ricoverato all’ospedale Cisanello a Pisa. Salgono così a tre le vittime dell’esplosione. A Cisanello è ricoverata, in prognosi riservata, la figlia 46enne: ha riportato ustioni sul 50% del corpo. Anche la moglie di Paolini, Silvia Pescatori, 75 anni, è rimasta ferita, in modo meno grave: dall’ospedale di Portoferraio è stata poi trasferita nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale di Livorno. La donna è la sorella di Silvano Pescatori, 68 anni, morto ieri nell’esplosione insieme alla moglie, Grazia Mariconda, 76 anni. In seguito all’incidente il sindaco di Portoferraio ha proclamato il lutto cittadino per due giorni, ieri e oggi. Cordoglio per la scomparsa di Silvano Pescatori è stato intanto espresso dalla segreteria generale dello Spi-Cgil di Livorno di cui era un dirigente: il sindacato lo ricorda come una persona “generosa, sempre a disposizione del prossimo. Luciano era inoltre un uomo di grande sensibilità e cultura”, che “amava scrivere poesie”.