02/09/2019 16:03

Si aspetta l’esito dell’autopsia sul cadavere della donna trovata morta ieri mattina, domenica, in un supermercato di Pisa per chiarire la dinamica dell’evento oltre che per accertare le cause del decesso. I dipendenti del punto vendita, alle domande dei giornalisti, hanno risposto di non essere autorizzati a parlare dell’accaduto e anche gli inquirenti attendono l’esito dell’esame per indirizzare le indagini. Il conferimento dell’incarico da parte della procura al medico legale c’è stato stamani ma non si sa quando sarà eseguito l’esame che dovrà chiarire anche per quanto tempo il corpo è rimasto nel bagno senza che nessuno se ne accorgesse. Stamani nella zona in molti tra i clienti si chiedevano come fosse potuto accadere e stando a quanto si è appreso è stato ieri mattina il vigilante del negozio ad abbassarsi e scorgere il corpo da sotto la porta della toilette decidendo a quel punto di forzarla. Il bagno infatti, ma su questo non vi sono state conferme ufficiali, sarebbe stato dichiarato fuori servizio dal pomeriggio di sabato e non è chiaro se il circuito di videosorveglianza interna del negozio abbia fornito indicazioni precise sugli spostamenti della vittima, la cui auto è stata trovata parcheggiata in prossimità del posteggio del supermercato