07/09/2019 12:12

La procura di Prato ha aperto un fascicolo di indagine, al momento senza ipotesi di reato né indagati, sulla gestione economica e giuridica del ‘BuzziLab’, il laboratorio analisi per i tessuti dello storico istituto tecnico industriale pratese ‘Tullio Buzzi’. Le attività della struttura, nata come applicazione didattica per gli allievi, che lavora anche per conto di grandi brand della moda, sono state sospese lo scorso 2 settembre dal nuovo direttore didattico della scuola, che ha recepito una sollecitazione dell’Ufficio scolastico regionale a mettere in regola il laboratorio conferendogli una veste giuridica che di fatto lo renda autonomo dalla scuola. Tuttavia la gestione economica degli ultimi anni, che arrivava a fatturare milioni di euro all’anno, non è stata chiarita, tanto da attirare le attenzioni dei magistrati, che oggi hanno cominciato ad approfondire i bilanci, il rapporto con i clienti e i compensi al personale. Al momento, l’attività del laboratorio è stata sospesa dalla stessa scuola sino al prossimo 2 dicembre