22/10/2019 16:31

Un imprenditore fiorentino di 60 anni è stato denunciato dai finanzieri in servizio all’aeroporto ‘Galilei’ di Pisa per esportazione e commercio illegale di animali protetti e sanzionato con 20 mila euro di multa. I militari, in collaborazione con i funzionari dell’Agenzia delle dogane, hanno individuato un pacco proveniente da un deposito di Firenze contenente accessori e assemblaggi per borse con inserti in pelle di serpente destinate a un committente negli Usa. Le analisi hanno evidenziato che si trattava di materiale ottenuto dalla lavorazione abusiva di pitone reticolato, specie inclusa nella convenzione di Washington e in via di estinzione. La pelle era destinata ad abbellire manici di borse di lusso