15/11/2019 16:08

La procura di Siena ha contestato anche l’aggravante della finalità terroristica a padre e figlio arrestati tre giorni fa nel Senese nell’ambito dell’inchiesta su presunti appartenenti ad ambienti dell’estremismo di destra, in occasione oggi dell’udienza di convalida davanti al gip di Siena Roberta Malavasi. I due, Andrea Chesi e il figlio Yuri erano stati fermati per detenzione di armi e munizioni da guerra e attualmente sono agli arresti domiciliari nella loro abitazione di Sovicille. Per entrambi il pm Silvia Benetti ha chiesto la detenzione in carcere. Il legale di padre e figlio, avvocato Francesco Pletto, ha fatto istanza per chiedere che i suoi assistiti possano uscire per andare a lavoro. Il gip si pronuncerà nelle prossime ore sulla convalida dell’arresto.