21/11/2019 10:19

Un’azienda di Piombino, attiva nel settore dei cantieri nautici, ha omesso di dichiarare 480 mila euro derivanti a riparazioni e lavori di manutenzione su natanti effettuati in nero. E’ quanto emerso nel corso di una verifica della Guardia di Finanza che ha constatato anche un’Iva evasa di 100 mila euro. L’azienda, spiegano i finanzieri, occultando contabilmente questi ricavi, negli anni ha potuto denunciare al fisco redditi irrisori oppure perdite d’esercizio. La Gdf di Piombino, analizzando la documentazione reperita nei locali del cantiere, ha ricostruito una diversa capacità contributiva, che al termine degli incroci di dati, si è rivelata nettamente superiore a quella dichiarata