17/07/2014 08:50

Dopo la separazione poteva vedere il figlio due giorni alla settimana riportandolo sempre a casa della donna a dormire.

Ma quando il bambino in alcune occasioni ha chiesto di dormire da lui l’uomo non se l’è sentita di seguire “pedissequamente il pronunciamento del giudice” e, dopo aver avvertito la madre, lo ha riportato a scuola la mattina dopo.

La donna si è rivolta ai carabinieri denunciando l’ex marito che, però, è stato prosciolto dal giudice del tribunale di Firenze.

E’ la storia di una difficile separazione che, come tante altre, è finita anche in tribunale penale.

La donna –spiega l’avvocato dell’uomo Antonio Olmi- aveva pure denunciato maltrattamenti nei confronti del piccolo. Ma i servizi sociali interessati –dice ancora l’avvocato- dopo “un’approfondita indagine, non hanno individuato alcuna traccia di quei maltrattamenti”.

“Molti padri con i loro figli vivono vicende simili alla mia -ha detto l’uomo-, credo che sia arrivato il momento di porre fine a questa barbarie che vede i nostri figli uniche vittime. Utile sarebbe cominciare ad attuare veramente la legge sull’affido condiviso”.  a.c.

Open chat
Powered by