17/07/2014 18:22

Visioni contrapposte all’interno del Pd dopo l’approvazione definitiva dell’integrazione al Pit, che prevede anche la nuova pista dell’aeroporto di Firenze.

“Ci siamo assunti le nostre responsabilità. Si è fatto cioè quel che un partito di governo dovrebbe sempre fare e che in passato non aveva mai fatto. Le vere politiche per la crescita sono fatte anche di scelte sofferte e difficili. La cosa peggiore è aver paura di scegliere” ha dichiarato il segretario del Pd toscano Dario Parrini, all’indomani del voto in Consiglio regionale.

Di diverso orientamento invece i rappresentanti del Pd dei Comuni che fanno parte della Piana fiorentina, secondo cui l’integrazione al Pit con il potenziamento dell’aeroporto di Firenze grazie alla nuova pista, è “uno scempio del territorio della Piana fiorentina per cui, fino ad oggi, una pianificazione urbanistica lungimirante aveva previsto, anche con il contributo della stessa Regione Toscana, un grande parco urbano che di fatto scomparirà”.

Open chat
Powered by