17/12/2019 13:29

Paura a Vicopisano la scorsa notte per una violenta lite familiare tra un cittadino marocchino di 30 anni e la moglie che si è conclusa, per fortuna, senza gravi conseguenze dopo un negoziato durato tre ore tra i carabinieri e l’uomo. All’alba il 30enne si è consegnato spontaneamente ai militari e tuttora si trova in caserma. L’uomo è stato arrestato per danneggiamento, maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona. L’allarme è scattato intorno alle 3.30 quando i vicini, svegliati e terrorizzati dalle urla udite provenire dall’appartamento, hanno avvertito subito i carabinieri che si sono precipitati sul posto. L’uomo, armato di coltello, si è barricato in casa minacciando di morte la moglie e soltanto verso le 6.30 si è arreso consegnandosi ai militari. La donna, che non presentava ferite importanti, è stata affidata alle cure del 118. L’uomo ha dato a lungo in escandescenze nel corso della notte lanciando numerosi oggetti dalla finestra che hanno danneggiato le auto parcheggiate sotto l’abitazione