18/12/2019 11:40

“E’ necessario che la presidenza del Consiglio dei ministri sostenga la richiesta di emergenza nazionale avanzata dalla Regione Toscana con varie modalità che riguardano sia il primo soccorso che le ‘somme urgenze'”. E’ quanto chiedono i sindaci di Scarperia e San Piero e di Barberino di Mugello, Federico Ignesti e Giampiero Mongatti, dopo il terremoto che ha colpito i loro territori lo scorso 9 dicembre. “Inoltre servono risorse immediatamente disponibili e contributi ai privati cittadini per mettere in sicurezza le abitazioni e consentire loro di rientrare nelle proprie case – hanno ripreso i primi cittadini -. Chi ha a cuore il Mugello condivida la nostra causa”. Phil Moschetti, presidente dell’Unione dei comuni del Mugello, ha ricordato che “il Mugello è una terra di produzioni agricole ed industriali oltre di grande richiamo turistico i cui borghi sono stati duramente colpiti dal recente sisma. In un mondo di risposte immediate é necessario che il Governo risponda alle nostre necessità nei modi e nei tempi più rapidi per permettere alla nostra comunità di rientrare nella normalità”.