16/01/2020 15:23

Era al volante della sua auto ed era brillo e quando inseguito e costretto a fermarsi dagli agenti della polizia stradale di Siena, ha pensato di mentire dicendo ai poliziotti, alla richiesta di documenti, che stava accusando una fitta al petto, come se fosse un infarto. Per questo un 46enne è stato denunciato. E’ accaduto sull’Autopalio dove l’uomo stava transitando in prossimità di Badesse in compagnia di un connazionale. Il 46enne, secondo quanto riferito dagli investigatori, andava troppo velocemente e, pertanto, è stato fermato. I poliziotti, che avevano capito il tentativo di raggiro, hanno chiesto l’intervento del medico del 118 che, dopo aver prestato assistenza all’uomo, ha escluso che lui avesse bisogno di cure. Il 46enne è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, procurato allarme e resistenza, con il ritiro della patente, 15 punti decurtati e quasi mille euro di multa per la velocità eccessiva. La persone che era in auto con lui è stato invece denunciato per non avere il permesso di soggiorno
Open chat
Powered by