30/01/2020 17:01

Rientra l’allarme generato dal ricovero nell’ospedale di Cisanello di un uomo cinese e del figlio di dieci anni, due casi sospetti del nuovo coronavirus influenzale. Lo rende noto l’Azienda ospedaliera dopo gli accertamenti effettuati sui due pazienti ricoverati all’ospedale di Cisanello. A scriverlo il sito Toscanamedianews.it. Padre e figlio avevano accusato febbre alta dopo un viaggio a Wuhan, la città cinese in cui è scoppiata l’epidemia del virus influenzale. Gli accertamenti effettuati dall’Istituto nazionale di malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma hanno confermato che non si tratta di coronavirus. Nei giorni scorsi una turista cinese era stata ricoverata nell’ospedale San Jacopo di Pistoia con sintomi analoghi ma anche quel caso sospetto è risultato negativo.