06/02/2020 09:27

Accertamenti dei carabinieri sono in corso sulla presunta violenza sessuale riferita dalla Cgil che avrebbe riguardato la conducente di un bus della linea urbana 35 di Firenze, nei pressi del capolinea di Indicatore. Secondo quanto emerge, l’intervento dei militari avrebbe riguardato un extracomunitario ubriaco, passeggero sul pullman guidato dalla stessa conduttrice. L’uomo è stato identificato e fatto accompagnare da personale del 118 all’ospedale di Careggi. Invece, sempre secondo quanto risulta ad ora, e diversamente da una prima versione della vicenda secondo quanto appreso da una nota di un sindacato, la conducente dell’autobus non avrebbe assolutamente parlato di tentativi di violenza nei suoi confronti o del personale viaggiatore, ma sarebbe stata soltanto preoccupata per la presenza di un ubriaco a bordo. Inoltre la stessa autista sul momento non avrebbe avuto intenzione di presentare denuncia. Resta, a prescindere dal reale svolgimento dei fatti, l’allarme sicurezza per gli autisti dei mezzi pubblici soprattutto in orario serale