16/04/2020 14:24

L’Amiata chiamò” si è ormai trasformato in un vero e proprio progetto di rinascita e divulgazione culturale della Montagna. Nato da un’idea di Luisa Colombini, coordinatrice del Sistema Museale Amiata che rientra nella Provincia di Grosseto, il progetto consiste nell’aprire grazie ai social media Facebook e Instagram le porte chiuse dei musei (ben 11), delle esposizioni dei castelli e delle ville, delle biblioteche e dalle librerie, con la magica chiave delle iniziative e delle invenzioni di un gruppo sempre più nutrito di ricercatori, di storici, di artisti, di collezionisti, di appassionati e cultori delle narrazioni amiatine. E si sono intrecciati frammenti di passioni diverse che insieme danno l’anima e la linfa alla Montagna. Per seguire L’Amiata chiamò basta un like sulla pagina Facebook di Sistema Museale Amiata e seguire su Instagram “sitemamusealeamiata”. Sito web: www.museiamiata.it. Queste le parole di Luisa Colombini