21/04/2020 14:40

Nonostante l’ancor grave situazione dell’epidemia di coronavirus in Italia, la comunità cinese di Prato mantiene il record di “zero contagi da COVID-19”. L’imprenditore Xu Qiulin, presidente dell’Associazione d’Amicizia dei Cinesi a Prato, attribuisce questo risultato all’autodisciplina del popolo cinese e alla forte consapevolezza dell’importanza della prevenzione per contenere i contagi. “Sin dai primi casi confermati di COVID-19 registrati in Italia avevamo di fatto sospeso le nostre solite attività”, ha detto l’imprenditore a Xinhua. “Tutti hanno cercato di restare il più possibile in casa”. “I pratesi di origine cinese hanno dato il buon esempio e dato il via a un circolo virtuoso”, ha detto il sindaco di Prato, Matteo Biffoni. “E a Prato, forse per primi, si è preso atto della gravità del coronavirus grazie a quell’esempio, e tutti si sono messi in riga”. Appena scoppiata l’epidemia in Italia, la comunità cinese di Prato ha iniziato a indossare le mascherine e a evitare assembramenti, mentre i negozi e le attività cinesi chiudevano le serrande.