06/05/2020 19:00

Scoperta la presenza del Covid-19 per la prima volta al mondo anche all’interno della cavità peritoneale, cioè nell’addome, di un paziente infetto. È successo durante un intervento di chirurgia addominale condotto all’ospedale di Pisa. La scoperta apre nuovi scenari sull’evoluzione sistemica della malattia e sui rischi di contagio ad essa collegati. Lo ha reso noto l’azienda ospedaliero universitaria pisana annunciando che il report del caso è in pubblicazione sulla rivista Annals of Surgery. “La nostra scoperta del virus nel liquido peritoneale del paziente – spiega il chirurgo Massimo Chiarugi – pone sostanzialmente tre interrogativi tutti meritevoli di ulteriori approfondimenti scientifici: comprendere come il virus abbia raggiunto la cavità peritoneale, qual è il significato clinico di averlo trovato in quella sede e attrezzare gli operatori sanitari con la massima protezione anche per la chirurgia addominale”.