09/06/2020 14:17

“Chiediamo al rettore di ripensare la scelta di posticipare al 2021 tutte le lezioni in aula dell’università di Pisa. Se così non fosse, gli effetti per l’economia pisana sarebbero ancora più disastrosi”. E’, in sintesi, il messaggio contenuto in una lettera indirizzata stamani al rettore dell’Ateneo pisano, Paolo Mancarella, dalla presidente della Confcommercio di Pisa, Federica Grassini. L’associazione dei commercianti esprime infatti “perplessità rispetto a una decisione che inevitabilmente prolunga e condanna l’economia pisana a un lockdown a tempo indeterminato”, riferendosi alla decisione di posticipare di sei mesi, salvo poche eccezioni, la ripresa dell’attività didattica universitaria in presenza.