23/06/2020 09:00

“Ricordo l’estate in cui ho letto le carte, estate passata spesso a piangere nella mia stanza quando leggevo gli atti riguardanti questi bambini mandati al Forteto”. Così il pm di Firenze Ornella Galeotti, sentita ieri dalla commissione parlamentare d’inchiesta sui fatti della comunità ‘Il Forteto’, a Vicchio, in Mugello, che ospitava minori disagiati. “Mi sono sentita molto sola – ha affermato Galeotti rispondendo alle domande dei parlamentari -. Molti colleghi mi hanno tolto il saluto, sono diventata il soggetto deviante nell’ambiente fiorentino” giudiziario. “Ho visto cose accadere in questo processo – ha aggiunto – che non ho visto durante il servizio prestato in Calabria”, dove “questo genere di pressioni e di atteggiamenti non mi è mai capitato”.