23/07/2020 13:11

“Finalmente il Governo ha decretato lo stato d’emergenza per quella che è, a tutti gli effetti, una bomba ecologica ad orologeria. Finisce una situazione di pericolosa incertezza che proseguiva senza sosta da anni”. Lo scrive su facebook il sindaco di Piombino (Livorno) Francesco Ferrari commentando il fatto che il Consiglio dei ministri ieri sera ha deliberato lo stato di emergenza sulla vicenda delle 56 ecoballe di rifiuti disperse in mare nel 2015 dalla motonave Ivy al largo dell’isolotto di Cerboli, nel tratto di mare fra l’Elba, Follonica e Piombino.
“È il successo – aggiunge Ferrari – di un impegno caparbio che abbiamo avuto, fin dal nostro insediamento, nel denunciare il pericolo che questo territorio correva. Ci hanno addirittura accusato di attentare al nostro turismo quando il nostro universo fine era difendere il nostro territorio. Oggi la decisione del Governo ci rende giustizia. Ora mettiamoci subito tutti al lavoro – conclude il sindaco – per il recupero delle ecoballe”.