14/01/2021 16:20

La sconfitta con l’Inter negli ottavi di Coppa Italia, la gara di campionato di domenica contro il Napoli, il momento della Fiorentina che sembra essere in fase di ripresa dopo un inizio di stagione difficile. Cristiano Biraghi ai microfoni di Radio Toscana durante “Artemio” ha fatto il punto della situazione in casa viola il giorno dopo la sfortunata eliminazione ai supplementari contro l’Inter di ieri: “Perdere fa sempre male, perdere così ancora di più – ha detto Biraghi. Abbiamo dimostrato che ce la siamo giocata contro la squadra più attrezzata del campionato. C’è amarezza ma si deve trasformare in consapevolezza dei nostri mezzi”.

 

“Fiorentina cambiata? Essendo una piazza ambiziosa quando le cose vanno male c’è tanta negatività mentre quando vanno bene si guarda tutto in positivo. Noi dobbiamo mantenere l’equilibrio, restare uniti e tranquilli. Abbiamo una buona squadra, quando non parti bene e ti trovi in difficoltà diventa difficile risalire. Ma abbiamo giocatori di qualità, sia di esperienza che giovani”.

 

Biraghi si è soffermato anche su quello che è considerato uno dei giocatori più in forma in questo momento, Dusan Vlahovic: “Il futuro è dalla sua parte – ha spiegato il numero 3 viola – deve continuare a lavorare con equilibrio tappandosi le orecchie e non ascoltare le critiche. A inizio anno quando non segnava si diceva che serviva un attaccante perché lui non andava bene, ora che ha segnato con continuità parlano tutti bene di lui. Le qualità per fare carriera ce le ha. Non è facile anche per lui giocare da unico attaccante e trovare spazio tra i difensori, è importante che segni ma anche che crei spazio per i compagni”.

 

 

Uno sguardo anche al prossimo impegno di serie A, la Fiorentina andrà in trasferta a Napoli: “Sarà una partita difficile ma andiamo in trasferta con la mentalità di poter fare risultato”.

 

 

Ascolta l’intervista integrale

 

Open chat
Powered by