22/03/2021 12:45

Le fake news, notizie false o pseudonotizie riguardano articoli o pubblicazioni diffuse soprattutto in rete con informazioni inventate, ingannevoli o distorte, rese pubbliche per disinformare, creare scandalo ecc.

Ma perché ci sono sempre più persone interessate a far circolare notizie false? Perché dando questo tipo di informazioni economiche, politiche, di attualità e sportive, si inducono le persone a cliccare e quindi a leggere la notizia falsa generando così un notevole traffico sul sito che ospita la falsa notizia, che può essere così  monetizzato. Molti “die” e quindi molte visualizzazioni, sono una vera manna per gli sponsor che decidano di investire in pubblicità in quel sito. Oppure servono a pilotare l’opinione pubblica su questioni di carattere sociale e politico. In altri casi, le fake news, vengono utilizzare per creare veri e propri attacchi personali per danneggiare il buon nome o l’attività lavorativa della persona oggetto dell’attacco.

Tramite le fake news si possono inoltre generare tentativi di Phishing per richiedere dati personali in formulari all’apparenza veri che si trovano all’interno della falsa notizia.

Le tipologie di fake news si possono distinguere in: disinformazione mirata: il messaggio fittizio viene distribuito per un rendiconto personale a gruppi particolarmente sensibili a quella tipologia di informazione con contenuti credibili che non hanno la possibilità di essere verificati condividendoli sui social.

Falsi titoli di testa: titoli che rappresentano fatti fittizi come fatti attendibili, per generare attenzione durante la lettura dell’articolo che poi si scopre essere ingannevole. Molto utilizzato per generare molteplici “clik”

Messaggi virali: sui social media, ogni secondo, appaiano una grande quantità di nuovi messaggi. Di conseguenza, gli utenti tendono a non controllare la veridicità di ogni singolo post.

Satira. Si tratta di un espediente per attirare l’attenzione su problematiche sociali o politiche dove la componente umoristica viene scambiata per vera.

Consigli per non lasciarsi ingannare. Nel momento in cui ci imbattiamo in una notizia che ha del sensazionale o che sollecita la nostra indignazione è bene approfondire la ricerca utilizzando ad esempio la piattaforma di Google. La rete può aiutare a fare chiarezza sulle Fake News dove si possono trovare siti (www.bufale.net) che permettano di verificare le principali notizia false. Inoltre è utile verificare la data della notizia su altri siti e se l’hanno riportata.

 

Massima attenzione è necessaria oggi mentre stiamo affrontando la pandemia, dato che in rete circolano moltissime fake news.

 

La Polizia Postale e delle Comunicazioni attraverso la piattaforma: www.commissariatodips.it oltre a dare i consigli di come difendersi e affrontare il fenomeno, ha attivato una campagna di sensibilizzazione proprio contro le fake news.