11/09/2014 19:15

Nel giorno del settantesimo anniversario della Liberazione, il sindaco di Borgo San Lorenzo Paolo Omoboni ha cancellato alcune scritte inneggianti al Duce e al fascismo comparse in estate sui muri della scuola elementare della frazione di Ronta.

Stamani Omoboni, come spiegato sul suo profilo Facebook, si è recato alla elementare di Ronta con l’assessore Giacomo Pieri e gli addetti del cantiere comunale a cancellare “alcune scritte vergognose inneggianti il fascismo. Buon settantesimo anniversario della Liberazione di Borgo San Lorenzo a tutti – ha commentato il primo cittadino. Ricordare per non dimenticare. Ricordare per continuare a difendere i nostri valori”.