20/07/2021 15:07

“Noi stiamo sviluppando un anticorpo monoclonale di seconda generazione che ha già superato la prima fase clinica, con risultati eccellenti anche contro tutte le varianti. Ci si avvia ad affrontare le due fasi successive ma servono candidati e finanziamenti”. Lo ha detto stamani Rino Rappuoli, direttore scientifico e responsabile Ricerca e Sviluppo di Gsk, che sta sviluppando per la Fondazione Tls di Siena l’anticorpo monoclonale anti-Covid, intervenendo alla Giornata del Ricercatore all’istituto Maugeri di Pavia.

L’anticorpo è efficace ma mancano soggetti per proseguire lo sviluppo come ha spiegato Rappuoli: “A inizio maggio abbiamo iniziato la fase 2 e 3 e ci servivano 800 persone positive al tampone, contavamo di fare tutto in due settimane. A tre mesi di distanza siamo solo a 100 persone arruolate, anche per motivi di privacy. Adesso proseguiremo lo sviluppo ma dovremo andare all’estero”.

Open chat
Powered by