02/09/2021 15:24

L’inferno di Haiti non ha fine. Il 14 agosto la terra ha tremato provocando l’ennesima terribile tragedia umanitaria. Le vittime accertate, ad oggi, sono più di 2.000. Dal 2018 Haiti è una polveriera in cui l’80% della popolazione vive sotto la soglia di povertà. La rivolta popolare ha sconvolto per sempre la vita di una popolazione poverissima che sopravvive nelle baracche più povere del mondo. Migliaia di persone sono scese in piazza per manifestare contro il presidente. Ne è nata una rivolta brutale e violenta con morti e tanta disperazione. Con la morte di Moise il Paese ha cercato di rialzare la testa a fatica, ma per Haiti è arrivata l’ennesima pugnalata mortale.

Il terribile sisma di magnitudo 7.2 ha colpito con forza una popolazione già in ginocchio. Le conseguenze della scossa devastante, che ha distrutto rovinosamente e irreversibilmente l’isola, sono state rese ancor più drammatiche dall’uragano Grace. Molti abitanti, pur essendo sopravvissuti al sisma, sono morti per mancanza di assistenza medica e almeno mezzo milione di bambini non ha più un riparo dove vivere. L’aiuto si trasforma in una vera e propria corsa contro il tempo per impedire altre sofferenze, altri tormenti, altri morti.

Suor Marcella Catozza, da anni ad Haiti al fianco delle poverissime creature, riferisce della tragica situazione in cui versa l’isola: “Fortunatamente i bambini della nostra missione stanno bene, anche se adesso comunicare con una parte di loro è un’impresa. Le strade sono bloccate dagli smottamenti ed è quasi impossibile raggiungere i villaggi di montagna più colpiti dal disastro ambientale. Mancano l’acqua potabile, il gasolio e l’elettricità. Abbiamo già esaurito tutte le scorte di medicine, alimenti e vestiti che avevamo alla missione. Anche il nostro orfanotrofio ha purtroppo subito dei danni. In questo momento estremamente difficile abbiamo bisogno di tutto”. Questo il messaggio che suor Marcella ci ha inviato direttamente da Haiti:

Il Progetto Agata Smeralda promuove l’iniziativa “Un container per la vita”. Le offerte per l’acquisto di tutto il materiale necessario possono essere inviate sul conto corrente postale 502500 oppure tramite bonifico bancario IT75F0867302803033333333333 entrambi intestati al Progetto Agata Smeralda ODV – Via San Gallo, 105/115 – 50129 FIRENZE, specificando nella causale “Emergenza Haiti”.

 

Open chat
Powered by