13/10/2021 14:11

Clima, sorveglianza dallo spazio, tecnologia 5G, prevenzione e controllo dei rischi naturali, gestione delle emergenze, energia, ambiente, mare, acque, smart city, infrastrutture, mobilità, lavoro, agricoltura e agritech, economia circolare, telemedicina e medicina 4.0, smart working e didattica a distanza, ricerca scientifica. Earth Technology Expo è la prima e più completa esposizione delle applicazioni tecnologiche in corso e dell’innovazione previste e presenti nelle linee guida del Next Generation EU. La frontiera che stiamo superando per migliorare la vita dei cittadini e per aumentare la sicurezza dai grandi rischi naturali, per la buona gestione del territorio e per la modellistica più affidabile degli effetti del cambiamento climatico in corso, per la gestione dei beni culturali e della rete produttiva nazionale. È l’Italia che sa affrontare la transizione digitale come straordinario supporto alla transizione ecologica. E’ la rivoluzione digitale in corso che sarà rafforzata dalle reti della nuova generazione wireless a banda ultra larga e 5G, driver di accelerazione di un Paese moderno, sempre più green, rispettoso dell’ambiente e più sicuro.

Tantissimi gli addetti ai lavori presenti in questi 4 giorni a Firenze, alla Fortezza da Basso, a cominciare da Mario Tozzi, uno dei principali divulgatori scientifici a livello mediatico a cominciare dai suoi spettacoli teatrali con Lorenzo Baglioni:

Tra i temi affrontati come la Protezione Civile riesce a fare opera di prevenzione anche grazie agli sviluppi tecnologici, come confermato da Luca Ciarleglio, disaster manager e responsabile della Sala Operativa della Protezione Civile del comune di Firenze:

E come le previsioni metereologiche, ma più in generale la climatologia, si muovono in queste nuove frontiere? Sentiamo Bernardo Gozzini, direttore del Lamma:

Altro elemento fondamentale quello della tutela e della gestione dei fiumi, presente ad Earth Expo anche il presidente di Anbi Marco Bottino:

Open chat
Powered by