10/11/2021 13:21

Auto nuove che vengono consegnate con il contagocce, auto usate ormai quasi introvabili, prezzi in salita, clienti in attesa o che rinunciano all’acquisto, incassi rinviati o addirittura annullati. La crisi del mercato automobilistico investe i concessionari e i rivenditori fiorentini, secondo un’indagine interna condotta da Confartigianato Imprese Firenze. A metterli in difficoltà è il rincaro di alcune materie prime e la carenza di componenti elettronici. La conseguenza è un ritardo nella produzione e quindi nella consegna dei veicoli: chi ordina un’auto ora rischia di vedersela consegnare non prima dell’anno prossimo, anche tra 200 giorni. La domanda di nuovi acquisti è positiva, ma pochi ordini si stanno trasformando in vendite effettive. Ne abbiamo parlato con il segretario generale di Confartigianato Imprese Firenze, Jacopo Ferretti:

Il futuro dei trasporti è sempre più legato alla sostenibilità. Lo sa bene Tiberio Casali, titolare dell’azienda fiorentina Ambra Italia, che è riuscito a mettere a punto la conversione del vecchio, e mitico, Ciao della Piaggio in e-bike. Un’esperienza che sta riscuotendo un incredibile successo:

Ma quanto manca a vedere davvero le macchine volanti? Beh, a giudicare da quanto accade nel pisano, a Santa Maria a Monte, grazie ad un manager svedese, Peter Ternstrom, davvero poco… Ne abbiamo parlato col sindaco, Ilaria Parrella: