25/11/2021 12:58

Pietra miliare nell’esperienza di migliaia di persone in tutto il mondo, “L’Attimo Fuggente” approda da giovedì 25 a domenica 28 novembre al Teatro Niccolini di Firenze.
A vestire i panni del carismatico professor Keating – nel film il compianto Robin Williams – è l’attore Ettore Bassi, affiancato da Matteo Vignati, Matteo Napoletano, Matteo Sangalli, Marco Massari, Mimmo Chianese, Alessio Ruzzante, Leonardo Larini, Edoardo Tagliaferri e Sara Giacci. Regia di Marco Iacomelli, che ha curato anche la traduzione del soggetto originale di Tom Schulman.L’Attimo Fuggente è una storia d’Amore. Amore per la poesia, per il libero pensiero, per la vita. Quell’Amore che ci fa aiutare il prossimo a eccellere, non secondo i dettami sociali strutturati e imposti ma seguendo le proprie passioni, pulsioni, slanci magnifici e talvolta irrazionali. Seguendo quegli Yawp che spingono un uomo a lottare per conquistare la donna amata, a compiere imprese per raggiungere i tetti del mondo, a combattere per la giustizia con la non violenza.Tom Schulman ha scritto una straordinaria storia di legami, di relazioni e di incontri che cambiano gli uomini nel profondo.“A trent’anni dal debutto cinematografico – spiega Marco Iacomelli – portare sulla scena la storia dei giovani studenti della Welton Academy e del loro incontro col il professor Keating significa dare nuova vita a questi legami, rinnovando quella esperienza in chi ha forte la memoria della pellicola cinematografica e facendola scoprire a quelle nuove generazioni che, forse, non hanno ancora visto questa storia raccontata sul grande schermo e ancora non sanno “che il potente spettacolo continua, e che tu puoi contribuire con un verso”.

Noi abbiamo intervistato Ettore Bassi:
Open chat
Powered by