13/01/2022 11:21

La sera del 13 gennaio 2012 alle 21.45 la nave Costa Concordia, in navigazione da Civitavecchia a Savona per una crociera nel Mediterraneo, urtò il più piccolo degli scogli de Le Scole, situato a circa 500 metri dal porto dell’Isola del Giglio. L’incidente provocò uno squarcio di 70 metri nello scafo, la nave si capovolse ed affondò in acque poco profonde, con oltre 4mila persone a bordo. Mentre una drammatica missione salvò migliaia di vite, 32 persone morirono in uno dei più grandi disastri marittimi di sempre.

Il primo a salire sulla nave per cominciare a coordinare i soccorsi fu il comandante dei Vigili del Fuoco Ennio Aquino:

Straordinaria fu la risposta spontanea ed immediata della comunità del Giglio. Una comunità che trovò in don Lorenzo una straordinaria guida:

Questa sera, giovedì 13, alle 21.15 Rai Due trasmetterà il docudrama inedito “Costa Concordia: cronaca di un disastro” mentre sabato 15 alle 21.25 sul Nove e poi disponibile in streaming su Discovery+ ci sarà lo speciale “Costa Concordia.Trappola in mare”. Sono invece distribuite in esclusiva su Rai Play e Rai Play Sound le 6 puntate di “Apnea”, podcast nel quale protagonisti sono i vigili del fuoco che prestarono i soccorsi sulla nave