25/03/2022 12:19

La testimonianza di Oleksandra Bondarchuk, giovane mamma ucraina della provincia di Kiev, arrivata in Toscana da una settimana con la figlia di 2 anni e mezzo, mentre il marito è rimasto, come tutti gli uomini, a difendere l’Ucraina dall’invasione. Ha raccontato, con la figlia in braccio, il suo paese in questo primo mese di guerra, i palazzi che tremano per i bombardamenti e la piccola Darina che ancora si spaventa quanto sente un aereo in volo, le tredici ore in attesa alla frontiera, i tre giorni in pullman, l’accoglienza nella casa di una famiglia toscana, che oltre vent’anni fa aveva accolto il marito di Oleksandra: uno dei tanti bambini della zona di Chernobyl che furono ospitati per soggiorni periodici in Italia, lontano dalle radiazioni. La giovane mamma ha parlato stamani al congresso della Cisl Toscana: