26/04/2022 16:43

Casi gravi di bullismo, risse fra giovanissimi, atti di vandalismo, baby gang costituite anche da ragazzine. Gli episodi gravi di violenze che vedono protagonisti minorenni fra i 14 e i 17 anni si stanno moltiplicando sempre di più e pongono o dovrebbero porre degli interrogativi. Quali sono le cause, i campanelli d’allarme, come intervenire o meglio prevenire questi comportamenti? Quesiti che impongono una risposta e un impegno da parte di tutti a partire dai genitori e dagli insegnanti perché il limite si è ampiamente superato. Abbiamo chiesto un’analisi del fenomeno a Stefano Superbi, direttore responsabile di Villa Lorenzi, realtà fiorentina che da anni si occupa del disagio giovanile e dell’aiuto ai ragazzi e alle loro famiglie.