24/10/2014 19:15

La polizia municipale di Castelfiorentino ha individuato un’azienda tessile abusiva, gestita da cittadini cinesi, che impiegava complessivamente 31 persone.

I locali dello stabile che ospitava l’azienda, senza i requisiti necessari e destinati esclusivamente a magazzino, erano dotati anche di posti letto.

Dopo il controllo, effettuato ieri, la polizia municipale ha chiesto la sospensione dell’attività artigianale e l’adeguamento dei luoghi alle regole vigenti del regolamento urbanistico.