25/11/2014 18:01

Saranno al massimo 25 i profughi che eventualmente arriveranno a Badia Prataglia, frazione del comune di Poppi, in Casentino (Ar), “ribellatasi” al paventato arrivo di un centinaio di immigrati.

È quanto stabilito stamani dal comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica riunitosi in Prefettura ad Arezzo e aperto al sindaco di Poppi Carlo Toni.

Il numero è stato ritenuto come limite massimo dalle forze dell’ordine operanti sul territorio e ricalca il modello adottato per altre piccole realtà della montagna casentinese come Chitignano e Montemignaio dove già sono presenti 25 profughi.